Crotone, Stroppa: "Ascoli squadra molto temibile"

07.11.2019 22:10 di Redazione TuttoAscoliCalcio Twitter:    Vedi letture
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Crotone, Stroppa: "Ascoli squadra molto temibile"

E' tempo di ripartire per il Crotone di Giovanni Stroppa. Dopo le due sconfitte consecutive contro ChievoVerona e Perugia la squadra non può fallire l’appuntamento contro l’Ascoli. A presentare il match in conferenza stampa è stato lo stesso allenatore. «Veniamo da due sconfitte che pesano e danno fastidio ma va valutato come queste siano arrivate. Per me il bicchiere non è mezzo pieno ma “tutto” pieno. Le prestazioni sono sempre state eccellenti, non abbiamo sbagliato partita e approccio. Sotto questo aspetto la squadra è pronta e deve continuare a lavorare così, credere in quello che sta facendo e a maggior ragione in questo momento. Abbiamo commesso errori, vedesi Perugia sotto l’aspetto dell’attenzione. Questa è l’unica richiesta che mi sento di fare alla squadra. Abbiamo visto anche a Cremona come all’inizio la mancanza di attenzione ci ha portato a prendere qualche palla alle spalle, stessa cosa è successo contro il Perugia dove si sono sommate una serie di disattenzioni».

Per quanto riguarda la formazione il tecnico dovrà fare a meno di alcune pedine anche se le scelte risultano quasi obbligate. «Dovremo rinunciare a Benali infortunato, così come mancheranno Nalini e Maxi Lopez, mentre rientrerà Zanellato dalla squalifica. Lui e Crociata insieme dal primo minuto? Vedremo, così come dovremo decidere sulle corsie esterne dove potrei confermare qualcosa ma anche decidere di cambiare spostando alcuni interpreti a seconda delle necessità».

Davanti al Crotone una squadra temibile, l’Ascoli di Zanetti. «Sono una squadra forte, lo dimostra la classifica e l’inizio di torneo avuto. Nonostante un periodo poco fortunato sono riusciti a riprendersi benissimo. Sono temibili, hanno attaccanti di categoria, un allenatore bravissimo e una bella identità di gioco. Sarà una bella partita da affrontare e noi cercheremo di scendere in campo con la massima attenzione e il massimo impegno».