Ascoli-Entella, le pagelle: Cavion e Brosco sugli scudi. Pucino distratto

25.10.2019 23:20 di Manuel Fioravanti   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Ascoli-Entella, le pagelle: Cavion e Brosco sugli scudi. Pucino distratto

LEALI 5.5: Dopo tante gare più che positive, stasera appare stranamente deconcentrato sia sul gol sia su un paio di altre situazioni insidiose.

PUCINO 5.5: Troppa sofferenza nella sua zona di campo a causa di alcune sue leggerezze che potevano costare caro.

BROSCO 7: L’imperatore torna protagonista nelle chiusure e nel gioco aereo. Mette più e più pezze su De Luca e svetta in cielo nel concitato finale.

VALENTINI 6.5: Ringhia da subito in una serata in cui serviva esperienza e carisma. Riscatta l’errore di due settimane fa con una prestazione molto positiva.

PADOIN 6.5: Chiude i varchi a sinistra nonostante Piccinocchi lo aiuti poco in fase difensiva. Si spinge poco capendo quanto sia più importante stasera contenere. 

TROIANO 6.5: Non molto dinamico ma sempre abile ad intercettare tutte le linee di passaggio degli avversari. Buoni anche un paio di lanci a cercare Da Cruz.

PICCINOCCHI 6.5: Non sbaglia un appoggio e pareggia le sofferenze in fase di non possesso con la qualità in quella di possesso.

CAVION 7: A centrocampo accende il motorino e lo tiene vivissimo per tutti i novanta minuti. Doti atletiche e fisiche da giocatore di alta categoria e dinamismo imprescindibile.

NINKOVIC 7: Un gol fatto, un altro in cui mette becco e una ripresa intelligente restituiscono all’Ascoli il suo farò, anche più maturo nel prendere botte e non reagire mai.

DA CRUZ 6.5: L’espulsione gli abbassa la pagella ma la sua gara è di vitale importanza. Scatta e sbuffa nel match sempre andando a fare fastidio a tutta la retroguardia ligure.

ARDEMAGNI 6.5: Il gol e tanto sacrificio nel primo tempo. Nella ripresa cala vistosamente e Zanetti lo toglie dalla contesa.

SCAMACCA 5.5: Procura il rosso di Chiosa ma è l’unica cosa positiva che fa. Sembra lontano parente del giocatore ammirato in avvio di stagione e deve assolutamente ritrovarsi.

BRLEK 6: Un paio di strappi ma soprattutto tanto sacrificio nel finale di gara laddove mette l’elmetto e combatte coi compagni.

GERBO SV

ALL.ZANETTI 6: Torna alla vittoria e questo è un merito. Squadra che però ancora non è squadra e vive molto sulle invenzioni dei singoli. In attesa di Perugia però, una bella iniezione di fiducia.