Salernitana-Ascoli, le pagelle: Cavion e Gravillon sono ovunque. Scamacca goleador

30.11.2019 20:45 di Manuel Fioravanti   Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Salernitana-Ascoli, le pagelle: Cavion e Gravillon sono ovunque. Scamacca goleador

LEALI 6.5: Incolpevole sulla realizzazione avversaria, salva nel finale su Djuric e si guadagna la pagnotta.

ANDREONI 5.5: Forse l’unica pedina in affanno nello scacchiere difensivo bianconero. Impreciso in avanti, incerto dietro.

BROSCO 6.5: Prestazione importante del difensore centrale bianconero, che domina sulle palle alte. Se la batte anche con Djuric.

GRAVILLON 7.5: Giocatore di un altro livello rispetto a questa categoria. Insuperabile nell’uno contro uno, implacabile nell’anticipo è imponente in velocità.

PADOIN 6.5: Domina la fascia sinistra difensiva e nel primo tempo prova anche a offendere. Grande personalità.

PETRUCCI 6.5: Mezzo voto in meno per la sbavatura che vale il vantaggio avversario, dove non esce sul tiro di Lombardi. Poi prende in mano il centrocampo e, giocando a due poi, si trova ancora più a suo agio.

CAVION 7.5: Uomo ovunque del centrocampo bianconero. Un vero trattore sia a tre che a due. Sfiora la rete che Micai gli nega con un intervento strepitoso.

BRLEK 5.5: Parte benino ma si spegne col passare dei minuti. Soffre più di tutti i postumi del gol del vantaggio avversario, girando poi a vuoto e uscendo nella ripresa.

CHAJA 6: Prova a strappare ripetutamente e serve buone palle a Da Cruz. Gli manca la stoccata definitiva.

DA CRUZ 5.5: Manca la sua vitalità, manca il suo spunto. Tanto impegno ma poco profitto.

SCAMACCA 7: Sigla il pareggio, disputa una gara importante e a tratti risulta imprendibile per gli avversari che si arrampicano su di lui per fermarlo. Tanto è il suo strapotere.

ARDEMAGNI 6: Aggiunge esperienza e lucidità al reparto offensivo. Una buona seconda parte di gara.

GERBO 6: Entra al momento giusto per far sì che l’Ascoli riprenda il controllo della mediana.

BERETTA sv

ALL.ZANETTI 7: Quest’oggi al tecnico bianconero abbiamo ben poco da rimproverare. Anzi. Inculca una mentalità offensiva alla squadra sia con la formazione che coi cambi. La squadra gioca con idee e con un centrocampo che prende in mano la gara per non mollarla mai più. Avrebbe meritato di più. Passi in avanti notevoli.