Nel pomeriggio si è poi recato al Del Duca, dove la sua squadra stava svolgendo l'allenamento a porte chiuse. Ha assistito al lavoro dei giocatori da bordo campo e poi ha parlato con i ragazzi. Lo ha fatto con la serenità che lo contraddistingue, come fa un buon padre di famiglia, esortando chiaramente i bianconeri a dare di più. «Ho detto ai giocatori che devono stare sereni - ha detto Pulcinelli - Perdere a La Spezia ci può stare, non se ne deve fare un dramma. Certo che dispiace tanto, perché erano stati bravi a gestire la partita fino al 60'. Però serve qualcosa in più nella parte finale di ogni partita, occorre una maggiore attenzione e ho loro detto che devono restare concentrati per cento minuti, ovvero finché l'arbitro non fischia la fine della gara. Spesso questa squadra manca di convinzione e determinazione».

Sezione: Focus / Data: Gio 20 Febbraio 2020 alle 13:00 / Fonte: Corriere Adriatico
Autore: Redazione TuttoAscoliCalcio / Twitter: @TuttoAscoli
Vedi letture
Print