L'attacco dell'Ascoli non graffia

 di Redazione TuttoAscoliCalcio Twitter:   articolo letto 55 volte
Fonte: Corriere Adriatico
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
L'attacco dell'Ascoli non graffia

Arriva l’ottavo punto in otto partite per l’Ascoli: i bianconeri impattano a Salerno e colgono il secondo pareggio consecutivo, dopo aver atteso il primo segno X per dieci gare ufficiali tra vecchia e nuova gestione. Il fuorigioco si ritaglia un ruolo prezioso nello scacchiere tattico del Picchio di oggi. Nella gara all’Arechi contro la Salernitana, i bianconeri sono riusciti a rendere vane tre reti dei padroni di casa grazie alla trappola dell’offside: in tutti i novanta minuti di gioco si contano sette tentativi dei granata andati a vuoto. Intanto se da una parte tiene la retroguardia, imbattuta da tre giornate, dall’altra rallenta invece il reparto avanzato, a secco da due incontri. Nelle prime otto giornate di campionato i bianconeri sono andati al tiro complessivamente in 93 occasioni: appena 6 le reti messe a segno con una percentuale realizzativa del 6.5%. A tentare di scardinare con maggiore slancio le difese avversarie è stato Favilli (16), seguito da Varela (10), Carpani, Buzzegoli e Clemenza (9). L’attacco dell’Ascoli si guadagna anche la palma del peggiore tra lemura amiche: 2 soli i gol siglati, alla pari del Venezia