CorrAdriatico - Zanetti da record: il più giovane a guidare l'Ascoli

08.06.2019 15:00 di Redazione TuttoAscoliCalcio Twitter:    Vedi letture
Fonte: Corriere Adriatico
CorrAdriatico - Zanetti da record: il più giovane a guidare l'Ascoli

Con l'arrivo di Paolo Zanetti si battono i record di anzianità: superati Enzo Maresca (classe 1980), all'Ascoli a 37 anni, addirittura si fa meglio anche di Marco Giampaolo. Il futuro allenatore del Milan (classe 1967) arrivò all'ombra delle cento torri nell'estate del 2004, affiancando Massimo Silva, all'età di 36 anni e 10 mesi: Zanetti (nato il 16 dicembre 1982) taglierà il traguardo a 36 anni e 6 mesi. Il prossimo padrone della panchina ascolana sarà il nono allenatore da quattro stagioni a questa parte, dal campionato 2015/16, quando il club bianconero tornò in serie B. Prima di lui, come già osservato, Vivarini è stato il protagonista nell'ultima annata tra i cadetti. Nella stagione 2017/18 invece furono in tre a passarsi il testimone: prima fu il duo Fiorin-Maresca, poi le vicissitudini e la retrocessione dietro l'angolo provocarono l'addio dell'ex Juventus, in seguito il titolare del patentino disputò in solitaria due match e fu esonerato. Alla fine al loro posto approdò Cosmi firmando un'insperata salvezza. 
Nel 2016/17 invece Alfredo Aglietti riuscì a portare a termine l'intera stagione, ma per il tecnico, che oggi ha conquistato la promozione in serie A a Verona, i problemi non mancarono in mezzo alle dimissioni rassegnate e poi respinte nelle ultime giornate. La panchina ascolana si rivelò bollente nel 2015/16, quella del ritorno in cadetteria: anche in questo caso si registrarono ben tre cambi in corsa. 
A dare inizio alle danze fu Mario Petrone, col quale l'Ascoli aveva già disputato un campionato in Prima divisione di Lega Pro. Ma l'esordio in B per il tecnico napoletano non fu dei migliori e fu esonerato dopo poche giornate: al suo posto fu scelto Devis Mangia. L'allenatore di Cernusco sul Naviglio rimase in sella da novembre a maggio, quando presentò le dimissioni dalla guida dell'Ascoli: in sostituzione di Mangia per le ultime due gare di campionato furono chiamati i collaboratori del tecnico milanese, Paolo Cozzi e Cesare Beggi.