Massimo Pulcinelli si limita a considerare come verranno modificati gli asset di una società di calcio. «Premesso che al primo posto vanno posti la salute e la vita di ciascuno di noi, per il resto sono perfettamente d’accordo con il presidente della Lega B, Mauro Balata: serve un Piano Marshall per sostenere le società di calcio. Credo che stiamo vivendo una guerra fredda di caratura mondiale che avrà ricadute economiche-sociali ancora inimmaginabili. Comunque, il dato di fatto è che oggi come oggi non possiamo giocare lo sport più bello del mondo e, a causa di tale situazione di emergenza, stiamo già pagando tutti in termini economici. Serviranno forza e coraggio. Alcune notizie - conclude il patron dell'Asoli - danno l’idea che si possa finire il campionato magari in estate, altre meno. Staremo a vedere».

Sezione: News / Data: Gio 26 Marzo 2020 alle 16:00 / Fonte: Corriere dello Sport
Autore: Redazione TuttoAscoliCalcio / Twitter: @TuttoAscoli
Vedi letture
Print