Pescara-Ascoli, le pagelle: Lanni sugli scudi. Ardemagni, che prodezza!

25.11.2018 17:31 di Manuel Fioravanti  articolo letto 1398 volte
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Pescara-Ascoli, le pagelle: Lanni sugli scudi. Ardemagni, che prodezza!

LANNI 7.5: Neutralizza il rigore e un altro paio di tentativi insidiosi dei padroni di casa. Sulla via del recupero definitivo dopo la stagione scorsa davvero disgraziata.

LAVERONE 5.5:Soffre le avanzate dei dirimpettai, specie quelle di Del Grosso. Ingenuo sul calcio di rigore.

PADELLA 7:Una sbavatura in avvio, poi addomestica Monachello lasciandogli le briciole e domina il confronto aereo nella sua area.

VALENTINI 6.5:Sua la sbavatura che porta al vantaggio locale. Unico neo in una gara importante per tutti i 90 minuti.

D’ELIA 5.5: Ingenuo in occasione del rosso. Uno della sua esperienza avrebbe potuto temporeggiare e gestire meglio la situazione. Fin li non era dispiaciuto.

ADDAE 6.5: Cresce in maniera esponenziale nella ripresa. Nella prima frazione di gioco era apparso abbastanza disordinato. Benissimo nel finale.

CAVION 6: Primo tempo a tratti disastroso. Nella ripresa coglie il palo, sale di tono e, nel finale, si sacrifica a fare il terzino sinistro con risultati ottimi.

FRATTESI 6.5: Quando strappa, da l’impressione di essere incontrollabile. Vivarini lo cambia nella ripresa spostandolo sul centro destra perché nella prima frazione aveva aiutato poco D’Elia in fase difensiva.

NINKOVIC 6.5: Giocatore che spicca nettamente tra i 22. Grida però vendetta la sua conclusione imprecisa a pochi minuti dal finale che avrebbe potuto regalare i tre punti clamorosamente all’Ascoli.

NGOMBO 5.5: Tanta corsa e sacrificio, poco costrutto negli ultimi venti metri. Non riesce a liberarsi al tiro. Giocatore comunque su cui contare.

ARDEMAGNI 7: La prodezza che vale il pareggio, lo candida a buon diritto come uno dei migliori. Piace la generosità con cui si batte per tutti i 90 minuti. Giocatore determinante che era mancato in questo mese e mezzo.

ROSSETI 7: Impatto decisivo sul match. Assis determinante e tante giocate importanti a mettere in crisi la retroguardia abruzzese.

TROIANO 6.5:Rientra nella fase calda del match dando ordine alla manovra e intelligenza quando l’Ascoli è in dieci.

KUPISZ 6: Entra con lo spirito giusto. Nonostante una palla persa sanguinosa, si fa notare per generosità e vigore fisico. 

ALL.VIVARINI 6.5: Piace la mentalità offensiva che da alla squadra e il fatto che l’Ascoli se la giochi sempre a viso aperto partendo anche da dietro. Ottima la lettura del match con i cambi che si sono rivelati decisivi per ottenere il punto.

ARBITRO FORNEAU 5.5:Nonostante non ci siano stati episodi dubbi, non piace la direzione che pecca di compiacenza  nella ripresa verso i padroni di casa