Ascoli, Coda interessa ma è molto dura. De Luca più probabile

10.01.2019 16:41 di Manuel Fioravanti  articolo letto 1646 volte
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Ascoli, Coda interessa ma è molto dura. De Luca più probabile

Negli ultimi giorni per quanto riguarda il mercato dell'Ascoli, tanti sono i nomi accostati per il reparto offensivo. Tesoro, il direttore sportivo dei marchigiani, non resta a guardare con le mani in mano l'evolversi degli eventi, ma è chiaro che avere già sei attaccanti in rosa (Ardemagni, Beretta, Ganz, Coly, Rosseti e Ngombo) limita di molto il raggio di azione della società. Ci sarebbe infatti prima da cedere uno dei punteros, ma al momento è difficile che possa partire qualcuno. Ragion per cui, il nome di Coda, giocatore che interessa a Tesoro, è al momento solo una suggestione. Più facile invece arrivare a Giuseppe De Luca, che ancora però non è rientrato ufficialmente dal prestito in Romania nelle fila dell'Entella. Il giocatore ha già lavorato con l'attuale direttore sportivo a Vicenza e i due si conoscono bene. Nelle ultime ore è spuntata anche l'ipotesi Sciamacca, ma neanche questa appare una pista percorribile in quanto il giocatore potrebbe restare al Sassuolo qualora la società di Squinzi dovesse cedere Matri al Parma. Per quanto riguarda la difesa e il portiere, avanzata ma assolutamente non definita la trattativa che porta a Milinkovic Savic. Il numero 1 della Spal deve sfogliare la margherita in quanto ci sono anche altre squadre in cadetteria interessate a lui come il Crotone, il Lecce e il Pescara. Per il ruolo di terzino sinistro, nelle ultime ore è uscito il nome di Frascatore, ex Pistoiese, ora in forza al Carpi con il quale ha disputato 4 presenze in questa stagione. Potrebbe essere lui il vice D'Elia.