Il duello tra due acerrimi rivali è sempre stato oggetto di interesse per l'uomo. La storia e la letteratura sono colme di riferimenti a duelli eclatanti tra nemici storici. Conrad, nel 1907, basò il suo racconto più famoso proprio sulla rivalità tra due ufficiali francesi dell'esercito Napoleonico (non a caso, l'opera, è intitolata "Il Duello"). Da quelle pagine Ridley Scott, nel 1977, prese spunto per la sceneggiatura del film I duellanti, con Keith Carradine ed Harvey Keitel. Andando ancora più indietro, però, la lista di duelli memorabili si infoltisce: dal duello tra Achille ed Ettore, picco massimo dell'opera Omerica dell'Iliade, alla Guerra delle due Rose tra York e Lancaster. Dalla sfida tra Topolino e Gambadilegno a quella tra Simba e Scar. Ogni angolo della vita umana trasuda di rivalità e di duelli, tra due sfidanti agguerriti e mai proni. Lo sport, naturalmente, non ne è escluso. Ascoli e Pescara sono due città vicine tra loro, poco più di un'ora di distanza l'una dall'altra. Rappresentano entrambe il meglio della tradizione calcistica delle Regioni di appartenenza e hanno condiviso, negli anni, allenatori e calciatori. Il match che vede contrapposti bianconeri e biancazzurri non è un derby nel senso stretto del termine; non si affrontano due squadre della stessa città, né due compagini della stessa Regione. Ascoli - Pescara è un derby extraregionale, culturale. Lo scopo è dimostrare che l'una o l'altra squadra sia davvero la "Regina" del calcio di provincia del Centro Italia. Due città diverse per storia, cultura, tradizione culinaria ed ideologica. Dal Carnevale Ascolano alla Festa di Sant'Andrea Pescarese. Dalle Olive agli Arrosticini. Da D'Annunzio e Flaiano a Cecco D'Ascoli ed Allevi. Dalla riviera Pescarese alle Cento Torri Ascolane. Due realtà contrapposte e distanti a tal punto da sfiorarsi. Quello di domenica sarà l'ennesimo incontro e, come da copione, varrà tantissimo. Picchio e Delfino sono in crisi di risultati e devono assolutamente invertire la rotta. Quale momento migliore se non un derby? All'andata trionfò il Pescara che ora, davanti al suo pubblico, vorrà bissare il successo del Del Duca. Si sa, però, che un duello non ha mai il finale scritto. 

Sezione: Primo Piano / Data: Mer 26 Febbraio 2020 alle 13:21
Autore: Paride Paci
Vedi letture
Print