Tifosi stanchi: squadra spenta e senza attaccamento alla maglia

10.11.2019 15:00 di Redazione TuttoAscoliCalcio Twitter:    Vedi letture
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Tifosi stanchi: squadra spenta e senza attaccamento alla maglia

Ai tifosi non è piaciuto l'atteggiamento della squadra contro il Crotone. Una sconfitta figlia di una prestazione indecorosa, sottotono. L'Ascoli ha giocato senza grinta, senza metterci mordente e cattiveria. I tifosi bianconeri sanno accettare le sconfitte, ma partite giocate in totale svogliatezza no. Ecco perchè, al termine della partita contro il Crotone, i tifosi hanno chiamato squadra e allenatore sotto la curva per esprimere il loro giusto disappunto di fronte ad una trasferta lunghissima per poi vedere uno spettacolo indecente. 

E' chiaro che i tifosi ce l'hanno più o meno con quasi tutti. Nel mirino Zanetti per via delle scelte relative al cambio modulo considerata troppo azzardata e per non trasmettere alla squadra le giuste idee di calcio. In molto chiedono la sua testa, ma Pulcinelli lo ha riconfermato e potrebbe essere prematuro mandare via un tecnico che comunque ha dimostrato di poter stare sulla panchina dell'Ascoli. Oltre al mister bianconero, nel mirino dei tifosi ci sono anche i giocatori. Oltre a Ninkovic, che ha letteralmente spaccato la tifoseria a metà, tra chi lo scusa per la richiesta del cambio dopo il mancato tiro dal dischetto, e chi invece lo condanna e lo invita a lasciare Ascoli, c'è anche Da Cruz, altra testa calda, ad aver scatentato l'ira della tifoseria.

Dopo il ko di Crotone, i tifosi hanno richiamato la squadra sotto la curva e non è passato inosservato ai supporters bianconeri la reazione del giocatore che ha sbuffato e se ne stava andando via, invece di andare sotto la curva. Una reazione che non è piaciuta ai tifosi bianconeri che, dopo la lunga trasferta e una prestazione brutta, hanno dovuto assistere anche alla mancanza di rispetto del giocatore. 

I tifosi reclamano una mancanza di rispetto nei loro confronti e verso la maglia bianconera. Non vedono in alcuni giocatori, l'attaccamento giusto per i colori della squadra. La sosta arriva a puntino per fare chiarezza sia tra i tifosi ma soprattutto tra la squadra. Certe prestazioni non sono accettabili, ancora di più atteggiamenti discutibili da parte di alcuni giocatori che è ora che pensino finalmente al bene dell'Ascoli.