CorrAdriatico - L'Ascoli sfiora l'exploit

 di Redazione TuttoAscoliCalcio Twitter:   articolo letto 60 volte
© foto di Dario Fico/TuttoSalernitana.com
CorrAdriatico - L'Ascoli sfiora l'exploit

Finisce senza reti all’Arechi, ma le emozioni sono state tante. Il Picchio conquista un buon punto per la classifica, deve però mangiarsi i gomiti per le occasioni sciupate. Nel primo tempo Rosseti fallisce un calcio di rigore, nel finale Addae sfiora il vantaggio. Nella ripresa è ancora il centravanti a sbagliare un gol clamoroso davanti al portiere e poco dopo Baldini accarezza il colpo del ko. In mezzo si registrano tre reti granata annullate per fuorigioco e due grandi parate di Lanni, di nuovo in versione super.

Porta inviolata L’Ascoli ottiene così il secondo pareggio di fila, il terzo risultato utile consecutivo e allunga l’inviolabilità della sua porta a 270 minuti. La retroguardia bianconera finisce ancora sugli scudi: una sola rete incassata su calcio piazzato nelle ultime 4 giornate. Il reparto avanzato invece paga di nuovo l’imprecisione e la scarsa freddezza. In graduatoria il Picchio sale a 8 e dovrà attendere i risultati di oggi per dare valore al risultato in terra campana. Ma la squadra di Fiorin e Maresca si dimostra ancora in crescita e colleziona l’ennesimabuonaprova.

Modulo confermato L’Ascoli dà fiducia ancora al 4-3-3: Favilli è in azzurro, D’Urso e Mignanelli partono dalla panchina, davanti a Lanni c’è la conferma per Mogos, Padella e Gigliotti con Pinto all’esordio dal primo minuto sulla sinistra. A metà campo spazio per Addae e Carpani al fianco di Buzzegoli, davanti Varela e Baldini a sostegno di Rosseti. La Salernitana si affida alla coppia d’attacco Bocalon-Rodriguez. Ed è proprio lo spagnolo ad andare in rete dopo soli 5’,ma l’assistente segnala il fuorigioco. I padroni di casa sono più aggressivi, i bianconeri aspettano per ripartire. Nella prima parte di gara il centrocampo ascolano aiuta poco la retroguardia e i granata si infilano: al 13’ Bocalon insacca di testa, ma di nuovo in posizione irregolare. Poi una fiammata del Picchio: Varela ci prova dal limite, Zito tocca con il braccio. È rigore, sul dischetto ecco Rosseti,ma Adamonis lo ipnotizza. Il finale è bianconero: Mogos al centro, Addae in scivolata manda di poco a lato. Nella ripresa Rodriguez va in gol ancora in offside, poi alla mezz’ora Lanni sale in cattedra e dice no a Cicerelli e Sprocati.A 10’ dalla fineRosseti a tu per tu con Adamonis si fa anticipare e Baldini sfiora il palo con un tiro a giro. Si spengono le luci, l’appuntamento con la vittoria è rimandato a sabato prossimocon il Venezia.