Tuttosport - Pinamonti il salva Genoa

04.12.2019 12:30 di Redazione TuttoAscoliCalcio Twitter:    Vedi letture
Fonte: Tuttosport
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Tuttosport - Pinamonti il salva Genoa

Qualificazione conquistata per il Genoa che agli ottavi di Coppa Italia troverà il Torino. La formazione sperimentale di Thiago Motta ha faticato però più del dovuto per avere ragione di un'Ascoli in campo con le seconde linee. I brividi sono arrivati soprattutto nella ripresa dopo il vantaggio iniziale di Pinamonti che è rimasto tale sino all'intervallo nonostante il predominio netto del gioco da parte della squadra di Motta. L'errore del Genoa è stato proprio quello di non aver saputo concretizzare quanto costruito «è mancata la cattiveria»: ha poi ammesso il tecnico a fin gara e così nella ripresa l'Ascoli ha prima pareggiato in contropiede con Beretta, al rientro dopo otto mesi per infortunio, con un pallonetto su Jandrei in uscita, poi con un po' di fortuna grazie a una autorete di Criscito su cross di Gerbi. A quel punto però il Genoa ha cambiato marcia e dopo i ritmi lenti, anzi lentissimi, della prima parte di gara ha schiacciato gli ospiti nella propria trequarti ribaltando a sua volta il risultato. Prima lo stesso Criscito ha segnato il pareggio su assist di Pajac, poi ancora Pinamonti hanno di fatto chiuso la gara con l’Ascoli che non è stata più in grado di replicare. E della troppa sofferenza ha parlato anche Thiago Motta. «Si soffre sempre nel calcio e non è mai facile vincere - ha detto il tecnico del Genoa -. La realtà al momento è questa ma siamo stati capaci di rimanere lucidi anche dopo la loro rimonta e non ci siamo sbilanciati. Nel primo tempo abbiamo dominato mentre nella ripresa siamo stati più bravi ad attaccare e creare occasioni da rete. Alla fine va bene così. Possiamo sicuramente fare meglio di quanto fatto contro l’Ascoli ma ho visto tanti spunti positivi da portare avanti e tante alte cose da migliorare ma ripeto per stavolta va bene così». Paolo Zanetti è dispiaciuto: «Eravamo vicini all’impresa, c’è un po’ di rammarico. Nel primo tempo potevamo far di più, più qualità nelle ripartenze nella ripresa. Peccato negli errori sui gol avversari. Il Genoa ha messo grandi giocatori in campo, per vincere queste partite devi essere perfetto, peccato. Adesso continuiamo il nostro cammino in campionato».