Leali 6.5: La punizione è balorda e lo inganna. Ma salva il risultato su Simy ed è protagonista di alcune uscite con ottimo tempismo.

Andreoni 6: Galoppa con ardore e foga agonistica. Commette l’ingenuo fallo da cui nasce il vantaggio.

Ferigra 6: Attento e disciplinato dopo un avvio titubante, dimostra di avere voglia di mettersi in mostra.

Valentini 6.5: Dirige la difesa con personalità ed esperienza. Fornisce risposte importantissime dopo un periodo di naftalina.

Ranieri 6.5: Implacabile nell’anticipo. Soffre in avvio con Mustacchio che mette in crisi lui e Sernicola ma poi prende le misure e disputa un’ottima gara.

Sernicola 6.5: Probabilmente poca qualità, ma tanto agonismo è tantissima applicazione per novanta minuti. Si sta rivelando un ottimo gregario.

Padoin 6: Primo tempo di sofferenza. Tiene la posizione e cerca il rilancio alle punte. Nella ripresa scompare ma offre una palla d’oro a Scamacca che spreca.

Brlek 5.5: Alterna buone giocare ad errori banali che condizionano la sua valutazione.

Morosini 5.5: Anche stasera, gran lavoro su Barberis ma purtroppo penalizzante in fase di possesso palla. Perde infatti lucidità.

Ninkovic 6: Quando ha la palla, l’idea che lascia è quella di poter creare pericolosità. Quando la palla ce L hanno gli altri, ripiega con generosità. Esce per infortunio.

Scamacca 5.5: Lotta caparbiamente contro tutti, anche contro un arbitro che non gli fischia niente. Scarica troppe poche volte la palla, spreca una palla gol facile per uno come lui.

Trotta 7: Entra, segna e guadagna alcune punizioni grazie alla sua esperienza. Il gol dell’ex non lo fallisce.

Eramo 6: Dona sostanza alla mediana nonostante l’ammonizioje immediata al suo ingresso.

Petrucci 6.5: Entra in partita col piglio giusto e con una buona personalità. Finalmente si intravede il calciatore ammirato le prime settimane.

Troiano 6.5: Minuti da gladiatore su Simy che incarnano appieno lo spirito con cui l’Ascoli deve affrontare la parte finale del torneo.

Pinto 6.5: Entra e fornisce un ottimo assist a Trotta che non sbaglia. Più di così ?

All.Dionigi 6.5: Sa che il punto è oro. Si mette li coi suoi ragazzi a lottare come fosse uno di loro, guidando lì per 90 minuti. Gestisce bene partita e cambi e alla fine ottiene un punto che è meritato.

Sezione: Copertina / Data: Lun 29 giugno 2020 alle 23:30
Autore: Manuel Fioravanti
Vedi letture
Print