"C’è la firma di Lupo: la Spal si rimette in moto", titola il Resto del Carlino. Ufficiale l’approdo del nuovo responsabile dell'area tecnica, con contratto fino al 2024. Arriverà con dei collaboratori: il primo punto è l’allenatore.

Sulla carta, il direttore dell’area tecnica Tarantino, il direttore sportivo Zamuner e il capo dello scouting De Franceschi resteranno ai propri posti ancora un mese e mezzo. Di fatto però da ieri la Spal ha un nuovo responsabile dell’area tecnica, che dopo l’annuncio ufficiale si è messo subito al lavoro in vista della prossima stagione. Si tratta naturalmente di Fabio Lupo, che dopo le indiscrezioni filtrate una decina di giorni fa è stato considerato immediatamente in pole position per diventare il nuovo uomo-mercato della Spal. Tutti gli indizi portavano al dirigente nato a Pescara 57 anni fa, che finalmente ieri ha firmato il contratto che lo legherà al club biancazzurro per i prossimi due anni, fino al 30 giugno 2024. Lupo quindi coordinerà l’area tecnica della società di via Copparo, prendendo sostanzialmente il posto che occupava Tarantino. Per ora non stati comunicati i nomi dei suoi collaboratori, ma è evidente che non arriverà a Ferrara da solo. Il braccio destro di Lupo dovrebbe essere Armando Ortoli, con cui guarda caso ha lavorato assieme ai tempi del Venezia del presidente Tacopina. Lupo aveva iniziato questa stagione nei panni di direttore sportivo dell’Ascoli, allestendo una squadra estremamente interessante che mister Sottil ha portato ai playoff. Ma l’avventura nel Picchio si è conclusa anzitempo a causa di interferenze nel proprio lavoro da parte di una serie di figure vicine alla proprietà [...]. 

Sezione: Ex / Data: Dom 15 maggio 2022 alle 14:00 / Fonte: Resto del Carlino
Autore: Redazione TuttoAscoliCalcio / Twitter: @TuttoAscoli
vedi letture
Print