"Qui mi sento a casa, e ora, con la salvezza, sono a tutti gli effetti della Sampdoria". Parola di Abdelhamid Sabiri, per il quale è scattato in automatico il riscatto dall'Ascoli dopo essersi assicurato la permanenza in A con il blucerchiati: "Qui sto bene - ha assicurato il marocchino ai taccuini de Il Secolo XIX -, la Samp mi piace: negli ultimi 3-4 mesi non abbiamo giocato molto bene ma la squadra è forte e appena abbiamo avuto la testa più libera si è visto". L'imperativo per il futuro, ora, dev'essere quello di migliorarsi: "Quando sono arrivato ho detto che volevo diventare importante per la Samp. Ora l'obiettivo è diventarlo ancora di più. E la Samp non dovrà più lottare per la salvezza: ha ragione il mister quando dice che 36 punti sono pochi per un club così".

Sezione: Ex / Data: Gio 19 maggio 2022 alle 20:00
Autore: Redazione TuttoAscoliCalcio / Twitter: @TuttoAscoli
vedi letture
Print