«Io ci credo». Massimo Pulcinelli, maggiore azionista dell'Ascoli, suona la carica. Dall'alto della sua positività, non si lascia sopraffare da una sconfitta, guarda avanti e chiede il sostegno del popolo piceno: in fondo il patron quello che doveva fare lo ha fatto con la costruzione di una squadra competitiva e lo sta facendo con idee innovative per il club. «Io a Cremona c'ero dice Pulcinelli e ho visto una partita giocata al di sotto delle nostre capacità e un avversario motivato e preparato. Non è stato piacevole verificare tutto questo ma una battuta d'arresto può starci. Dobbiamo essere consapevoli che ce ne saranno altre durante il percorso. Non siamo la corazzata ammazza campionato e non ho mai detto di ritenere l'Ascoli il miglior team della serie B».

Sezione: Focus / Data: Ven 04 ottobre 2019 alle 15:00 / Fonte: Corriere Adriatico
Autore: Redazione TuttoAscoliCalcio / Twitter: @TuttoAscoli
Vedi letture
Print