L'Ascoli ha vinto tre finali, ma ne mancano ancora quattro per festeggiare davvero. Guai quindi a pensare che l'obiettivo sia stato raggiunto, perché il Picchio non è ancora salvo. L'1-1 tra Entella e Pisa ha stabilito chi dovrà giocarsi la salvezza fino alla fine: i toscani, a quota 47, possono sognare i playoff, i liguri a 44 hanno ancora bisogno di un paio di punti per essere certi di restare in B. Il vantaggio sulle inseguitrici è notevole, ma il calendario dell'Entella può nascondere più di un'insidia: l'Empoli al Castellani è un avversario ferito che cerca il riscatto post-Ascoli e punti playoff, poi con il Perugia sarà spareggio che nessuno può permettersi di perdere. Neppure l'Entella, che poi se la vedrà contro Spezia e Cittadella che lassù in alto hanno bisogno di punti per sognare la A o arrivare col piede sull'acceleratore agli spareggi per la promozione.

Sezione: News / Data: Mer 15 luglio 2020 alle 16:00 / Fonte: Corriere Adriatico
Autore: Redazione TuttoAscoliCalcio / Twitter: @TuttoAscoli
Vedi letture
Print