Dionigi in due giorni ha potuto fare ben poco per quanto riguarda gli allenamenti o riprodurre sul campo la sua tipologia di gioco. Il lavoro del tecnico è stato soprattutto dal punto di vista delle motivazioni. Dionigi ha convocato 23 bianconeri per questa insidiosa trasferta e non ci sono i baby della Primavera, come invece aveva deciso Abascal. La partita è di vitale importanza, come lo erano quelle precedenti, e serve una formazione esperta: ai giovanissimi non si può dare una responsabilità tanto grande, possono aspettare il loro turno nei momenti migliori. Dionigi ha badato al pratico. Nel gruppo, partito ieri alla volta del Veneto, non ci sono Pucino, ancora alla prese con una distorsione al ginocchio, ed è rimasto a casa anche Piccinocchi insieme ai due infortunati da lungo tempo Beretta e Rosseti.

Sezione: News / Data: Ven 26 giugno 2020 alle 10:00
Autore: Redazione TuttoAscoliCalcio / Twitter: @TuttoAscoli
Vedi letture
Print