C’è un giocatore nella rosa dell’Ascoli che potrebbe essere, per caratteristiche e qualità tecniche,quella pedina che fino adora è mancata allo scacchiere bianconero,chiaramente in attesa del mercato di gennaio,perchè appare chiaro che l’Ascoli necessita di un elemento con specifiche caratteristiche anche offensive li in mezzo al campo.Per ora è tutto da scoprire il croato Petar Brlek, 25anni di proprietà del Genoa,che come Mario Piccinocchi ha un passato nel Lugano.Brlek fino ad ora ha giocato pochissimo,solo qualche spezzone di gara.Zanetti lo ha mandato in campo lunedì nei minuti finali contro il Pescara, se ha giocato poco un motivo ci sarà. Si tratta di un giocatore dalla indubbie qualità tecniche e una volta che sarà diventato più aggressivo, allora sarà pronto per prendere in mano il reparto della mediana perchè il suo ruolo prevede di saper attaccare e difendere allo stesso tempo, una mezzala completa.Brlek è nato a Varazdina circa 80km da Zagabria la capitale della Croazia.Giocatore taciturno,mai una parola fuori posto,che si è comunque integrato perfettamente nel gruppo. L’Ascolio meglio il direttore sportivo Antonio Tesoro lo ha voluto fortemente, ha aspettato con pazienza che risolvesse le sue pendenze con il Genoa prima di prenderlo in prestito con diritto di riscatto.

Sezione: News / Data: Lun 14 ottobre 2019 alle 16:00 / Fonte: Corriere Adriatico
Autore: Redazione TuttoAscoliCalcio / Twitter: @TuttoAscoli
Vedi letture
Print