Qualora il campionato dovesse riprendere a maggio, la prospettiva sarebbe quella di far giocare le partite chiaramente in notturna e a porte chiuse, ma in tal senso sono arrivati i primi messaggi dei proprietari dei club cadetti, Pulcinelli ad esempio che ha dichiarato se il campionato andrà avanti dovrà essere a porte aperte. Al patron dell'Ascoli fa eco Dante Scibilia direttore generale del Venezia che ritiene mortificante giocare a porte chiuse, controcorrente invece Marco Mezzaroma presidente della Salernitana che pur di riprendere si accontenterebbe anche di giocare senza tifosi. Punti di vista diversi, ma ogni decisione spetta agli alti vertici del calcio, decisione che non potrà arrivare a breve perché il calcio riprenderà quando la situazione procurata dal Covid-19 avrà avuto una soluzione. 

Sezione: News / Data: Dom 05 aprile 2020 alle 16:00 / Fonte: Corriere Adriatico
Autore: Redazione TuttoAscoliCalcio / Twitter: @TuttoAscoli
Vedi letture
Print