Adesso sta a Petrucci non deludere le aspettative. Finora ha inciso poco nel gioco dell'Ascoli, tanto che spesso il suo posto è stato preso da Mario Piccinocchi, ma il campionato è solo all'inizio. C'è da giurarci che se riuscirà a velocizzare la sua manovra e capire che il campionato di serie B è fatto di velocità, aggressività e anche quel pizzico di cattiveria che serve, allora potrà davvero diventare un punto fermo della squadra. Il talento non gli manca, deve solo saperlo esprimere, ma deve farlo in fretta.

Sezione: News / Data: Mar 15 ottobre 2019 alle 13:00 / Fonte: Corriere Adriatico
Autore: Redazione TuttoAscoliCalcio / Twitter: @TuttoAscoli
Vedi letture
Print