Massimo Pulcinelli e Francesco Bellini non si sono mai amati e il loro modo di intendere il calcio è differente. Rapporti tesi fin dai tempi della cessione dell'Ascoli, avvenuta due anni fa, al punto che proprio sul rush finale la trattativa stava per saltare per un ripensamento dell'industriale italo-canadese. La guerra fredda è poi proseguita su altre vicende societarie e dopo una pausa si è riaccesa pochi giorni fa, quando il neo patron del Picchio, Massimo Pulcinelli, ha inviato una lettera all'industriale farmaceutico nella quale comunicava che a causa dell'emergenza Coronavirus, sulla base di disposizioni governative, non avrebbe potuto pagare la rata di affitto (110mila euro) del Picchio Village dove si allena la squadra. Cosa c'entra ancora Bellini? L'industriale farmaceutico detiene ancora la maggioranza delle quote societarie del Picchio Village assieme a Gianluca Ciccoianni e proprio all'Ascoli Calcio che ha rilevato il pacchetto azionario di Battista Faraotti.

Sezione: News / Data: Gio 28 maggio 2020 alle 11:00 / Fonte: Corriere Adriatico
Autore: Redazione TuttoAscoliCalcio / Twitter: @TuttoAscoli
Vedi letture
Print