Tante misure economiche da girare al governo, ma anche provvedimenti sportivi da indirizzare alla Fifa. Tra le richieste che la Lega Serie A (che oggi si riunirà di nuovo in assemblea virtuale) ha inviato alla Figc, al termine dell’assemblea di ieri, c’è anche quella di chiedere a Gianni Infantino di allungare la prossima sessione di mercato estiva fino al termine di settembre o addirittura ai primi giorni di ottobre. Con una contestuale riduzione della finestra invernale di gennaio, a quel punto molto vicina alla fine della campagna acquisti precedente. Questa modifica sarebbe necessaria nel caso in cui ripartisse la stagione con una conclusione a luglio. A quel punto salterebbero i termini classici del mercato estivo che dovrebbe necessariamente sforare. Questo approccio sposta la questione a livello internazionale. Sarà affrontato oltre confine anche il problema del taglio degli ingaggi milionari di Serie A, necessario di fronte a una mancata ripresa. Questa intesa dovrà essere trovata, insieme alle altre Leghe europee, con la Fifpro, il sindacato mondiale dei calciatori. Questo vale per gli ingaggi più ricchi, quelli che subirebbero la decurtazione più massiccia (vicina al 30%) in un’ottica progressiva che inciderebbe meno sugli atleti che guadagnano cifre inferiori. Al Governo saranno chieste misure relative al lordo degli stipendi da pagare, in parte già accordate nelle scorse settimane per evitare alle società (anche delle categorie inferiori) di fallire. Si tratta di un complesso di sgravi, rateizzazioni e sospensioni di emolumenti contributivi, fiscali e assicurativi. Su questi provvedimenti urgenti la Federazione tornerà a confrontarsi domani con le componenti. Avranno un altro tipo di percorso le riforme di sistema: legge stadi, legge Melandri e rimozione del divieto di sponsorizzazione del settore scommesse. In questa fase non possono essere messe in agenda: se ne parlerà quando l'emergenza sarà alle spalle.

Sezione: News / Data: Mer 25 marzo 2020 alle 16:00 / Fonte: Tuttosport
Autore: Redazione TuttoAscoliCalcio / Twitter: @TuttoAscoli
Vedi letture
Print