Il Corriere Adriatico analizza la chiave tattica del match perso dall'Ascoli contro il Pisa: "Su un'incomprensione sull'asse Pucino-Sabiri nasce il contropiede che porta al vantaggio dei toscani. La squadra di casa fatica a imbastire con lucidità il gioco e appare soprattutto sbilanciata sul campo, con i bianconeri spesso costretti a rincorrere gli avversari. I giocatori del Pisa, con rapidi e precisi cambi di gioco, mettono in difficoltà Brosco e compagni. In queste condizioni, Dionisi è costretto ad abbassarsi e ad allargarsi sulla fascia agendo sempre distante dalla porta avversaria e, quindi, non riuscendo mai a rendersi pericoloso sotto porta. Sul finire di primo tempo il Pisa raddoppia e la partita si complica ulteriormente. Al rientro in campo, Sottil prova a rimediare ai suoi errori, lasciando negli spogliatoi Pucino e gli impalpabili Mosti e Simeri per fare spazio a D'Orazio, Bidoui e Bajic".

Sezione: News / Data: Mer 03 marzo 2021 alle 10:30 / Fonte: Corriere Adriatico
Autore: Redazione TuttoAscoliCalcio / Twitter: @TuttoAscoli
Vedi letture
Print