L’Empoli è costruito per salire di categoria ma sta deludendo, cosa pensa Zanetti di questo suo ritorno al Castellani da avversario? «Un conto è il calcio sulla carta e un conto è il campo - spiega il mister - L’Empoli è una squadra costruita per stare in alto, ha avuto periodo di flessione,ma ha tutto il tempo per rifarsi; la classifica che conterà sarà quella di marzo-aprile. Quello di serie B è un campionato molto equilibrato e livellato verso l’alto, ogni partita è una battaglia e mi aspetto un torneo aperto fino alla fine. Io comunque tornerò in quello stadio con grande piacere, l’Empoli è la squadra con cui ho vinto un campionato di B e ottenuto una salvezza in A, ho bei ricordi e spero di averne lasciati di buoni anche alla piazza; sono già tornato ad Empoli da calciatore, ma domani sarà la prima volta da allenatore, lì ho tanti amici, ma, al di là degli aspetti emozionali, mi interessano solo ed esclusivamente il presente e le sorti dell’Ascoli»

Sezione: Rassegna Stampa / Data: Sab 07 dicembre 2019 alle 13:00 / Fonte: Corriere Adriatico
Autore: Redazione TuttoAscoliCalcio / Twitter: @TuttoAscoli
Vedi letture
Print