U n gol-capolavoro di Salvi ha regalato al Frosinone la vittoria in casa che mancava dal 3 luglio. Da Salvi a Salvi perché quel giorno contro lo Spezia una delle reti l’aveva segnata proprio l’esterno. Secondo successo di fila per la squadra di Nesta che si piazza alle spalle del terzetto di testa (Cittadella, Salernitana ed Empoli). E martedì nel turno infrasettimanale altra gara allo Stirpe con l’Entella per allungare. Per l’Ascoli (un punto in 3 gare) sconfitta immeritata. Soprattutto nel primo tempo Brosco e compagni hanno messo alle corde gli avversari ma hanno avuto il torto di non concretizzare la grande mole di gioco. E in pieno recupero sono stati sfortunati con la traversa colpita dall’ex Kragl su punizione.

Imprecisione L’inizio promettente del Frosinone (girata di Ciano al 1’) è stato un fuoco di paglia. Poi solo Ascoli. Ha impressionato la personalità oltre alla velocità, al pressing, al fraseggio e al gioco sulle fasce. In un primo tempo dominato è mancato solo il gol. Il computo dei tiri è emblematico: 12 di cui 9 fuori bersaglio. Il 4-3-3 di Bertotto ha funzionato bene. Chiricò è stato a tratti imprendibile e molto pericoloso.Acentrocampo Cavion, Saric e Sabiri hanno dettato i ritmi e sono andati vicini al gol. Il Frosinone ha sofferto tanto ma ha tenuto botta. Nesta ha confermato il 3-5-2 con Tabanelli nella doppia veste di mezzala-trequartista per cercare l’incursione vincente. Male la coppia d’attacco Ciano-Parzyszek.Nella ripresa i ciociari sono rientrati in campo più determinati. Come è successo a Venezia. Nesta ha mosso le pedine: dentro Tribuzzi, Novakovich e Dionisi che hanno regalato vivacità. Il Frosinone ha alzato il baricentro mentre l’Ascoli ha accusato lo sforzo dei primi 45’. E così i laziali hanno sfiorato il gol con Tabanelli (2 volte) e Novakovich prima della perla di Salvi che ha dribblato mezza difesa con doppio passo ed ha fulminato Leali con un gran destro. La reazione dell’Ascoli c’è stata. Prima Bardi e poi la traversa hanno salvato la vittoria.

Sezione: Rassegna Stampa / Data: Dom 18 ottobre 2020 alle 12:00 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Redazione TuttoAscoliCalcio / Twitter: @TuttoAscoli
Vedi letture
Print