Disastro Ascoli. Colpa di Cosmi? Si, ma non solo

04.03.2018 15:52 di Redazione TuttoAscoliCalcio Twitter:   articolo letto 290 volte
Disastro Ascoli. Colpa di Cosmi? Si, ma non solo

Nella partita che doveva risollevare e dare una forte iniezione di fiducia oltre che a migliorare la classifica, l'Ascoli cade, anzi crolla letteralmente sotto i colpi della Salernitana. Una partita completamente da dimenticare da parte degli uomini di Cosmi che hanno completamente sbagliato l'approccio mettendo in campo zero cattiveria e intensità, caratteristiche invece richieste dal tecnico perugino.

Mister Cosmi che alla fine si è preso tutte le responsabilità come farebbe qualsiasi allenatore, ma la situazione è ben diversa. Per carità, alcune scelte di Cosmi lasciano ancora perplessi come quella della difesa a tre e del mancato impiego di Ganz, acquisto 'faraonico' tenuto in panchina perchè fuori condizione. La difesa però subisce costantemente la pressione degli avversari oltre che a tanti gol e li davanti non si butta dentro la palla. Due situazioni nelle quali probabilmente c'entrano anche le scelte di Cosmi.

Ma la colpa non è solo la sua. La squadra manca di agonismo e carattere nonostante ci sia un mister alla guida che ha proprio queste caratteristiche. Squadra molle, poco cattiva che subisce e non reagisce portando letteralmente tutti allo snervo. La situazione è questa, con la complicità di scelte fatte sul mercato che ancora lasciano molta perplessità e che i fatti lo dimostrano.

Ora si attendono le scelte. Cosmi si è preso almeno una giornata di riflessione, pensa alle dimissioni ma la sensazione è che non si arriverà all'addio del tecnico perugino. Anche perchè la società crede in lui e alternative non ce ne sono. Probabilmente si andrà avanti con Cosmi, ma di certo serve una svolta altrimenti la C a breve sarà una certezza.