«Trotta aveva speso tantissimo con la Salernitana spiega Dionigi - si gioca dopo due giorni e non sarebbe stato così fresco, ma tutti hanno capito qual'è il bene comune. Non voglio parlare di salvezza, ho il grosso rammarico ancora per la sconfitta di Venezia, adesso ci sarebbe stato un ragionamento diverso da fare, invece dobbiamo rimanere umili e pensare al Cittadella». 
«Alcuni allenatori - ha poi concluso Dionigi - a volte trovano posti in cui ci sono tante situazioni extra calcio, poi ci sono allenatori fortunati che lavorano in una società seria e con ragazzi in gamba, ecco quello che ho trovato io qui nell'Ascoli».

Sezione: News / Data: Mar 14 luglio 2020 alle 15:00 / Fonte: Corriere Adriatico
Autore: Redazione TuttoAscoliCalcio / Twitter: @TuttoAscoli
Vedi letture
Print