«Siamo allibiti e sbalorditi. Se la motivazione del rinvio fosse il caso di Coronavirus riscontrato a Cremona, allora siamo alla follia pura: noi siamo arrivati venerdì sera a Villa Picena, quindi senza offesa anche l'albergo doveva essere chiuso seguendo questa logica astrale. Ci hanno fatto scendere dal pullman ed entrare in campo, oltretutto la squadra è arrivata in treno. Potevano dircelo prima, così almeno stavamo a casa» sbotta il direttore generale Armenia.

Sezione: Rassegna Stampa / Data: Dom 23 Febbraio 2020 alle 11:00 / Fonte: Corriere Adriatico
Autore: Redazione TuttoAscoliCalcio / Twitter: @TuttoAscoli
Vedi letture
Print