Per i primi posti della classifica serve comunque qualche ritocco con Vivarini sempre al centro del progetto, questo per dare continuità al lavoro fatto, altrimenti si ricomincerebbe tutto da capo, un allenatore che ha subito insulti e critiche, anche se è stato quello che negli ultimi anni ha fatto vedere il miglior calcio. Vivarini nei prossimi giorni incontrerà la proprietà e il direttore sportivo, insieme stileranno un programma, le parole del tecnico a fine gara di Crotone erano rivolte a questo programma, nulla più. Cosa serve alla squadra per puntare più alto: Mantenere le basi esistenti, trattenendo Ninkovic il top player, intorno ai giocatori più forti tecnicamente va fatta ruotare la squadra del futuro, una squadra costruita con elementi tecnicamente validi e con giocatori operai in modo da formare un gruppo compatto. Pulcinelli, Tosti, Tesoro e Vivarini, condividono lo stesso obiettivo: puntare alle zone alte della classifica. Adesso serve iniziare un percorso ragionando su cosa si vuole fare per la costruzione della squadra.

Sezione: Rassegna Stampa / Data: Mar 14 maggio 2019 alle 15:00 / Fonte: Corriere Adriatico
Autore: Redazione TuttoAscoliCalcio / Twitter: @TuttoAscoli
Vedi letture
Print