Diego Maradona fece capolino per la prima volta nella nostra Regione il 18 novembre del 1984 ad Ascoli. Sembrava il re sole, aveva una corte dei miracoli che camminava dietro di lui negli spogliatoi, uno sguardo incredibile di bambino (un po' troppo) viziato. Il prigioniero dei suoi sudditi. Quel giorno il simbolo partenopeo venne espulso, il suo primo cartellino rosso in Italia dopo continue scintille con Nicolini. In compenso segnò Penzo per il Napoli, per i bianconeri rete di Vincenzi. Diverso il ritorno, al San Paolo, finì ancora 1-1 con l'autografo di Maradona però: rete di Cantarutti, pareggio di Diego negli ultimi minuti. Un gol così commentato dall'argentino: «Abbiamo giocato male, è stato Dio ad aiutarmi a segnare». 

Sezione: Rassegna Stampa / Data: Gio 26 novembre 2020 alle 10:00 / Fonte: Corriere Adriatico
Autore: Redazione TuttoAscoliCalcio / Twitter: @TuttoAscoli
Vedi letture
Print