Poco più di 20 giorni per preparare una ripartenza in cui l'Ascoli si gioca una stagione, ovvero la permanenza in serie B. L'Ascoli al momento dello stop occupava il quindicesimo posto con 32 punti gli stessi del Venezia, ma fuori dai playout per la miglior differenza reti rispetto ai veneti. Ai bianconeri rimangono 11 partite da disputare 7 al Del Duca (Cremonese, Perugia, Crotone, Salernitana, Empoli, Pordenone, Benevento) e 4 fuori (Venezia, Cosenza, Cittadella, Pisa), ma poco cambia perchè si giocherà dovunque a porte chiuse. Tra le 11 gare c'è il recupero con la Cremonese che si sarebbe dovuta disputare il 22 febbraio ma che fu sospesa a causa del Covid 19, da decidere ancora la data del recupero, che a questo punto sarà infrasettimanale e potrebbe addirittura essere antecedente al 20 giugno, anche se l'ipotesi è improbabile. Da oggi dunque si inizia a fare sul serio, la squadra sarà agli ordini di Abascal che si occuperà di tutta l'area tecnica da solo dopo la separazione dal ds Antonio Tesoro e dal club manager Francesco Lillo. 

Sezione: News / Data: Ven 29 maggio 2020 alle 13:00 / Fonte: Corriere Adriatico
Autore: Redazione TuttoAscoliCalcio / Twitter: @TuttoAscoli
Vedi letture
Print