Intervistato dalla Gazzetta di Parma l'amministratore delegato del Pisa Giovanni Corrado ha parlato del campionato di Serie B appena concluso analizzando come la distanza fra le big e le ultime sia notevolmente ridotto rispetto alle altre categorie: "In Serie B il dislivello fra la prima e l'ultima è meno marcato, basti pensare al Venezia che nella finale vinta aveva in campo 4-5 giocatori che erano retrocessi in Serie C l'anno prima e oggi sono in Serie A. Le motivazioni che si mettono in campo, l'agonismo, il senso di sacrificio e la fame pensano più di certe qualità tecniche e credo che in quest'ultimo anno il livello medio si sia alzato e il prossimo si alzerà ancora. - conclude Corrado - Una società che voglia crescere deve generare asset e quindi è meglio avere calciatori di proprietà, ma proprio l’asprezza della B a volte consiglia di andare a prendere qualche giovane di belle speranze da club importanti".

Sezione: News / Data: Gio 10 giugno 2021 alle 14:00
Autore: Redazione TuttoAscoliCalcio / Twitter: @TuttoAscoli
Vedi letture
Print