Bisogna tornare all'inizio del cammino di Maradona in Italia. Era il 4 agosto del 1985 quando il Napoli fece tappa ad Ancona di ritorno dal ritiro estivo (6-2 per i campani). Venne installata una curva in ferro per aumentare la capienza del Dorico. Tutti erano curiosi di vedere Maradona in campo, anche solo per pochi minuti. Fece un giro di campo, solo un saluto alla platea, nient'altro tra il dispiacere generale. Quello che tutti oggi provano per la scomparsa di un giocatore eterno. Un uomo che non ha mai dato la sensazione di essere felice, nonostante il suo potere. 

Sezione: Rassegna Stampa / Data: Gio 26 novembre 2020 alle 12:00 / Fonte: Corriere Adriatico
Autore: Redazione TuttoAscoliCalcio / Twitter: @TuttoAscoli
Vedi letture
Print