Al termine dalla partita è il capitano Riccardo Brosco a spiegare cosa è successo in quei minuti finali che sono stati fatali all'Ascoli e lo fa con molta schiettezza. Tra l'altro è stato proprio il centrale difensivo a realizzare la rete bianconera che aveva illuso la squadra e i tifosi. 
«Il nostro schieramento offensivo dimostra lo spirito che abbiamo, possiamo far male a tutti, andiamo in ogni campo sempre per vincere. Anche contro l'Empoli volevamo i tre punti, ci siamo andati vicino ma siamo stati sfortunati e anche un po' presuntuosi, puniti da episodi che a noi sono stati sfavorevoli e che ai nostri avversari hanno invece portato punti».

Brosco è stato uno dei migliori in campo, aveva appunto portato la sua squadra in vantaggio meritatamente, ma non è bastato. «La cosa che mi ha fatto più male - dice con tanta amarezza e rabbia - è aver fatto gol e poi perdere una partita che meritavamo almeno di pareggiare per come abbiamo giocato. Certo sono contento per essermi sbloccato, ma volevo vincere».

Spazio all'analisi sul modulo offensivo visto ieri: «Sul campo si è visto chiaramente che tutte e due le squadre volevano i tre punti. E' stata una partita giocata a viso aperto, adesso dico che il pareggio ci stava tutto, sarebbe stato forse il risultato più giusto, ma sul campo soprattutto dopo il nostro vantaggio ho davvero creduto di poter vincere».

Sezione: News / Data: Dom 08 dicembre 2019 alle 18:00 / Fonte: Corriere Adriatico
Autore: Redazione TuttoAscoliCalcio / Twitter: @TuttoAscoli
Vedi letture
Print