La stagione di serie B 2020/21 prenderà il via sabato 26 settembre. Ma non è ancora chiaro se i tifosi delle squadre cadette potranno tornare a esultare per un gol direttamente sui gradoni dello stadio o se invece dovranno continuare a sostenere i propri colori davanti allo schermo di una tv.

 A oggi infatti, «gli eventi e le competizioni sportive riconosciute di interesse nazionale e regionale da Coni, Cip e rispettive federazioni, restano consentiti a porte chiuse o all'aperto senza presenza di pubblico». Le carte potrebbero cambiare alla scadenza del Dpcm (il 7 settembre), ma molto dipenderà dall'evolversi dell'emergenza Covid . Spiragli positivi sono arrivati da alcuni addetti ai lavori: la riunione con il ministro dello sport Vincenzo Spadafora, alla quale hanno partecipato il presidente della conferenza delle Regioni Stefano Bonaccini e i rappresentanti del Ministero della salute, del dipartimento per lo sport, del Coni e del Cip, ha evidenziato la possibilità per i presidenti delle Regioni a partire dal prossimo Dpcm di valutare il ritorno alla presenza di un numero contingentato di spettatori per tali eventi.

Sezione: News / Data: Gio 13 agosto 2020 alle 13:00 / Fonte: Corriere Adriatico
Autore: Redazione TuttoAscoliCalcio / Twitter: @TuttoAscoli
Vedi letture
Print