Come è triste Venezia. La sconfitta al Penzo costa la panchina a Valerio Bertotto, in realtà già graziato dal patron Pulcinelli che lo aveva esonerato a parole al termine della gara con l'Entella per poi ripensarci. Si era parlato di un patto fra tecnico e squadra alla vigilia della gara con il Venezia dell'ex Zanetti ma non ha funzionato. In realtà Bertotto era finito sulla graticola già dopo la sconfitta con il Pordenone ma anche in quel caso la società aveva preso tempo in attesa di una metamorfosi della squadra che non è avvenuta. Perchè non esonerare già da sabato sera l'ex bandiera dell'Udinese? Perchè nel frattempo Bertotto era salito su uno dei due pullman che accompagnavano la squadra ad Ascoli. Una questione quindi di rispetto verso l'allenatore che probabilmente già in cuor suo sapeva che non avrebbe più allenato la squadra. L'esonero gli è stato comunicato solo ieri mattina ma poco dopo è stato dato l'annuncio dell'ingaggio di Delio Rossi fino al termine della stagione. Valerio Bertotto è stato esonerato dopo otto gare e solo 5 punti in classifica frutto di una vittoria contro la Reggiana, due pareggi con Brescia e Entella e quattro sconfitte a Venezia con Pordenone, Salernitana e Lecce.

Sezione: News / Data: Lun 30 novembre 2020 alle 10:00 / Fonte: Corriere Adriatico
Autore: Redazione TuttoAscoliCalcio / Twitter: @TuttoAscoli
Vedi letture
Print