Ultimi 90' per l'Ascoli che contro il Benevento si gioca la permanenza in Serie B. Non sarà una passeggiata, nonostante qualcuno possa pensare che il risultato sia già scritto dato che i sanniti hanno conquistato la promozione in A da sette giornate e che possano quindi tirare i remi in barca. Nulla di più sbagliato come pensiero. Il Benevento giocherà la sua gara, vorrà confermare la sua forza e farà del tutto per vincere contro l'Ascoli.

D'altra parte, i bianconeri dovranno fare meglio di quanto visto contro il Pisa, una partita nella quale l'Ascoli probabilmente meritava il pareggio, che è stato condizionata dall'arbitraggio ma dove i bianconeri, bisogna ammetterlo, sono stati meno brillanti rispetto alle altre uscite. Serve un ultimo sforzo da parte della squadra di Dionigi, magari anche con il sostegno dei tifosi.

Proprio quei tifosi che non saranno presenti allo stadio causa covid, ma che non fanno di certo mancare il proprio supporto ai ragazzi. Qualcuno potrebbe erroneamente pensare che i tifosi, per via delle misure sanitarie prese, siano un pò al margine. Non è assolutamente cosi. Anzi, proprio i tifosi hanno chiesto a più riprese di poter organizzare anche dei cortei per sostenere la squadra fino al campo, prima della partita, ma ogni permesso è stato negato. Sinceramente però, non ci spieghiamo il motivo per cui invece tifoserie di altre squadre di A e di B non abbiano incontrato problemi in tal senso. Alcuni tifosi di altre squadre hanno infatti organizzato regolarmente cortei per sostenere i proprio beniamini, cosa che invece è stata negata all'Ascoli.

Speriamo che in occasione dell'ultima giornata qualcosa possa cambiare. Per la squadra, vedere e sentire i propri tifosi, darebbe una notevole spinta in più verso la conquista di un traguardo che poco tempo fa sembrava irraggiungibile e che ora è alla portata della squadra di Dionigi. 

Sezione: Primo Piano / Data: Mer 29 luglio 2020 alle 13:00
Autore: Redazione TuttoAscoliCalcio / Twitter: @TuttoAscoli
Vedi letture
Print