Ci siamo. Inizia oggi per l'Ascoli il campionato di B 2020/21. Il primo impegno è subito complicato per i bianconeri che, al Rigamonti, se la vedranno con il Brescia retrocesso dalla A allenate dell'esperto tecnico Delneri. Inizio duro e tosto per i bianconeri che saranno completamente diversi da quelli che abbiamo lasciato la scorsa stagione. E' cambiata la guida tecnica con Bertotto al posto di Dionigi. Sono cambiati tantissimi giocatori, molti dei quali arrivati nelle ultime ore. Bertotto è riuscito a lavorare poco tempo con questo nuovo gruppo, probabilmente non vedremo subito una grande intesa in campo e brillantezza, come è normale che sia. 

Ma sulla carta, questo Ascoli può sorprendere tutti. Sono arrivati molti giocatori stranieri ma con enorme bagaglio di esperienza. Tutti devono confrontarsi con il calcio italiano, ma la società si è mossa bene e continuerà a farlo dato che il campionato inizia e il mercato ancora va avanti. Ma oggi si pensa al campo. Sarà curioso vedere che tipo di squadra Bertotto manderà in campo. Sarà ancora più curioso vedere quello che sarà l'Ascoli tra tre o quattro giornate. Pensare che l'Ascoli possa imporre il proprio gioco alla prima partita è sbagliato. Almeno, noi lo speriamo, ma la realtà parla di una squadra completamente nuova e che avrà bisogno di tempo. Il calendario dell'Ascoli è molto complicato in questo avvio, non sarà un inizio di stagione semplice per Bertotto che dovrà lavorare molto in settimana con il gruppo e cercare subito di trasmettere i suoi concetti e le sue idee più velocemente possibile. Intanto ci prepariamo a questa prima stagione, tra curiosità e voglia di rivedere l'Ascoli in campo, magari alla fine, anche tornare a casa con qualche punto in tasca. 

Sezione: Primo Piano / Data: Sab 26 settembre 2020 alle 08:40
Autore: Redazione TuttoAscoliCalcio / Twitter: @TuttoAscoli
Vedi letture
Print