La FIGC s'industria per fronteggiare le ricadute economiche derivanti dalla pandemia in atto. L'edizione odierna del Corriere dello Sport riporta il piano che la Federazione sottoporrà a CONI a Governo, ferma restando però la volontà di terminare la stagione in corso. Il primo punto riguarda la cassa integrazione per tutti quei calciatori che guadagnano meno di 50mila euro l'anno. Il secondo è la creazione di un "Fondo salva calcio" che permetterebbe a diversi club l'iscrizione alla prossima stagione. L'ultimo punto è relativo alla richiesta dell'autorizzazione dal Governo per tornare, anche solo per 12 mesi, alla sponsorizzazione delle aziende di scommesse.

Sezione: News / Data: Ven 27 marzo 2020 alle 19:00
Autore: Redazione TuttoAscoliCalcio / Twitter: @TuttoAscoli
Vedi letture
Print