«Dobbiamo essere pronti, lo spettacolo continua, conta solo l'Ascoli, non i giocatori o l'allenatore, conta conquistare punti». Parole pronunciate da Paolo Zanetti alla vigilia del match contro il Crotone. «Noi ci complichiamo la vita da soli, siamo i responsabili dei nostri comportamenti. In settimana abbiamo avuto il dovere di andare a avanti e di preparare al meglio la partita contro una squadra forte, in un campo difficile. Non dobbiamo dimenticare che si tratta di una partita da alta classifica, ci siamo anche noi, siamo ad un punto dal Crotone e non a dieci. Gli altri sono sempre più forti di noi? La classifica non dice questo. Il campionato è difficile e non si vince a mai basse, si deve lottare con sacrifico, serve a volte mettere da parte il fioretto e usare la sciabola. Dobbiamo andare a Crotone con grande umiltà, però consapevoli che quando abbiamo la palla noi possiamo far male perchè abbiamo delle qualità».

Sezione: Rassegna Stampa / Data: Ven 08 novembre 2019 alle 10:00 / Fonte: Corriere Adriatico
Autore: Redazione TuttoAscoliCalcio / Twitter: @TuttoAscoli
Vedi letture
Print