Questo pomeriggio la B si ritrova in assemblea per decidere la modifica al calendario dovuta al caso Pescara. Dopo lo stop dell’Asl fino a lunedì 26, il club abruzzese dovrà saltare tre partite: la prima (grazie al jolly) contro l’Entella è stata riprogrammata per il 27 (insieme a Pordenone-Pisa), per le altre due (a Cosenza e in casa con la Reggiana, tutti scontri diretti) si attenderà la pronuncia del giudice sportivo che, seguendo quanto deciso per Empoli-Chievo, rimetterà gli atti alla Lega B per fissare le date (al netto di eventuali, quanto poco utili, ricorsi). Se non altro, le buone notizie che giungono dai tamponi(tutti negativi) fanno pensare che la situazione al Pescara sta migliorando.

La proposta Il Direttivo della B ha trovato l’intesa per un nuovo calendario che consentirebbe di finire i playoff entro il 28 maggio, quando dovranno essere liberati i nazionali per gli Europei. La proposta è quella di giocare l’infrasettimanale di martedì e la terzultima giornata sabato, poi fermarsi dopo il 24 aprile e lasciare spazio ai recuperi del Pescara, da giocarsi (dopo quello del 27) 1 e 4maggio; una delle due date sarebbe valida anche per Empoli-Chievo. In questo modo le ultime due giornate sarebbero giocate con la classifica in pari, slittando di qualche giorno: invece di 1 e 7 maggio, si andrebbe a 7 e 11 maggio. E poi via con i playoff (e il playout) che giocoforza sarebbero compressi con meno giorni tra una partita e l’altra.

Sezione: Rassegna Stampa / Data: Dom 18 aprile 2021 alle 12:00 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Redazione TuttoAscoliCalcio / Twitter: @TuttoAscoli
Vedi letture
Print