Per disputare al meglio il 25° campionato in Serie B nella storia dell'Ascoli Calcio, sarà fondamentale blindare la difesa. Perché dal proprio ritorno in cadetteria, i bianconeri hanno sempre incassato più gol di quanti ne abbiano segnati. In ciascuna stagione, da quella 2015/16 che ha visto il Picchio riprendersi la Serie B, la differenza reti generale è sempre stata con il segno negativo davanti. Nel primo campionato ecco un -19 complessivo (45 gol fatti e 64 subiti), il secondo torneo, con Alfredo Aglietti in panchina, è invece stato quello con il minor divario in assoluto: solo -5, frutto di 44 gol realizzati e 49 subiti. Poi, all'opposto, il record negativo del -20 nell'anno della salvezza ai playout (40 reti segnate e 60 incassate), prima del -16 con Vincenzo Vivarini (40 gol realizzati e 56 subiti). Passo avanti la scorsa stagione nel torneo iniziato da Paolo Zanetti e concluso da Davide Dionigi (-8 totale, frutto di 50 reti all'attivo e 58 al passivo), quest'anno la rimonta targata Andrea Sottil non ha comunque permesso di rimediare completamente a tale statistica: alla fine è stato -11, per via dei 37 gol realizzati e 48 subiti. 

Sezione: News / Data: Dom 06 giugno 2021 alle 13:00 / Fonte: Corriere Adriatico
Autore: Redazione TuttoAscoliCalcio / Twitter: @TuttoAscoli
Vedi letture
Print