«Massimo Ubaldi incarna alla perfezione lo spirito ascolano». Parola di Giuseppe Pillon, ex tecnico dell'Ascoli, che a portarlo in bianconero fu proprio Ubaldi nel lontano 2001: con lui alla guida tecnica l'Ascoli ha vinto il campionato di Serie C nel 2001/02 e conquistato una tranquilla salvezza la stagione successiva. L'altro allenatore scoperto da Ubaldi è Marco Giampaolo che approdò in bianconero nel luglio 2004: allora aveva 36 anni, gli stessi di Paolo Zanetti, conquistò la promozione in Serie A e la salvezza l'anno dopo. A Pillon abbiamo chiesto di raccontarci il rapporto avuto con Ubaldi, che è in procinto di rientrare nel club bianconero adesso guidato da Massimo Pulcinelli. 

«Era il valore aggiunto»

«Ubaldi è stato il valore aggiunto per noi, prima di essere dirigente era ed è un grandissimo tifoso dell'Ascoli prosegue Pillon - Abbiamo lavorato insieme i primi due anni e fu lui a prendermi con l'okay dell'allora proprietà. Abbiamo subito vinto il campionato di Serie C, era sempre al nostro fianco e fu una componente importantissima per la squadra. Ho avuto un grandissimo rapporto con lui. Dopo aver conquistato tre promozioni con il Treviso stavo attraversando un momento non favorevole, ho ricominciato con l'Ascoli fino ad arrivare a disputare la Coppa Uefa e i preliminari di Champions con il Chievo».

Sezione: Rassegna Stampa / Data: Gio 14 novembre 2019 alle 10:00 / Fonte: Corriere Adriatico
Autore: Redazione TuttoAscoliCalcio / Twitter: @TuttoAscoli
Vedi letture
Print