Una squadra, quella di casa, quinta in graduatoria a quota 52 e a -3 dal terzo posto che permetterebbe di disputare i playoff dalla miglior posizione possibile. L'avversaria, distaccata di ben dieci punti, che deve ancora sgomitare per raggiungere la salvezza. A vederla così, quella tra Cittadella e Ascoli potrebbe sembrare una gara a senso unico. In realtà è però il Picchio a presentarsi al Tombolato con il piede sull'acceleratore: tre le vittorie consecutive per gli uomini di Dionigi, tre le sconfitte una dietro l'altra per i granata di Venturato. Appena una settimana fa, il Cittadella condivideva con il Crotone il secondo posto della graduatoria, mentre l'Ascoli vedeva il baratro retrocessione ad appena due lunghezze di distanza. In 270' però la situazione si è capovolta: i 20 punti di differenza tra granata e bianconeri si sono dimezzati e ora il Picchio va al Tombolato con la consapevolezza di potersela giocare. 

Sezione: News / Data: Gio 16 luglio 2020 alle 12:00 / Fonte: Corriere Adriatico
Autore: Redazione TuttoAscoliCalcio / Twitter: @TuttoAscoli
Vedi letture
Print