«L'avevo detto che avevo bisogno di forze nuove - ha poi ricordato il tecnico - avevo scelto giocatori aggressivi, forse scelte un po' azzardate come per esempio Eramo trequartista, che è stato la sorpresa. Poi siamo passati ad un sistema di gioco diverso sul finire, ma in ogni caso nella squadra è nata la consapevolezza di una grande unione che ci sta portando dove vogliamo. Quando sono arrivato ho parlato chiaro, ho parlato tanto anche con Eramo, ho capito che era il momento che lo mettesi e sono contento che abbia anche fatto gol. Loro sanno che tutti possono giocare. Sono felice anche per il rientro di Gravillon e di Scamacca, tanti segnali buoni in una gara che meritava grande attenzione e i ragazzi l'hanno avuta».

Sezione: News / Data: Mar 14 luglio 2020 alle 14:00 / Fonte: Corriere Adriatico
Autore: Redazione TuttoAscoliCalcio / Twitter: @TuttoAscoli
Vedi letture
Print