L'Ascoli lo ha dimostrato anche ieri, scendendo in campo con il piglio giusto contro il Chievo: pressing altissimo dei bianconeri fin dalle prime battute di gara, per i gialloblù è stato difficile ragionare e orchestrare azioni in avvio di match. Subito frizzante Cangiano dietro le due punte, bravi i centrocampisti a offrire verticalizzazioni in avanti e a far continuamente girare il pallone in ampiezza da destra verso sinistra. Attenta la difesa, soprattutto nella seconda parte di gara: quando il Chievo ha infatti alzato il baricentro, schiacciando l'Ascoli nella propria metà campo, la retroguardia bianconera non ha concesso nulla agli avversari. Impeccabili Brosco e Quaranta, puntuali anche Pucino e Kragl quando si è trattato di far scattare la trappola del fuorigioco. Ciò che è mancata è stata però la pericolosità offensiva del Picchio: se il Chievo non ha mai calciato in porta nel primo tempo, l'Ascoli non ha fatto molto di più dalle parti di Semper.

Sezione: News / Data: Dom 24 gennaio 2021 alle 14:30 / Fonte: Corriere Adriatico
Autore: Redazione TuttoAscoliCalcio / Twitter: @TuttoAscoli
Vedi letture
Print