La svolta per l'Ascoli è arrivata dopo il ko di Cosenza, che aveva fatto scivolare il Picchio a -4 dal quintultimo posto e con il serio rischio di non disputare neppure i playout. Ma proprio le due sberle rimediate al San Vito hanno dato la scossa decisiva agli uomini di Sottil. Pochi giorni dopo ecco la vittoria per 2-1 al Del Duca contro il Vicenza, poi Leali e company hanno blindato la porta servendo altri tre successi consecutivi in casa contro Monza (1-0) Empoli (2-0) e Cittadella (2-0). Un poker che in B l'Ascoli non si regalava addirittura dal campionato 2011/12, con Massimo Silva in panchina. Allora come oggi, il filotto casalingo fu determinante per la conquista di un'altra incredibile salvezza tra i cadetti. Con l'Ascoli dato per spacciato già da qualche mese, vista anche la pesante penalizzazione in classifica, tra marzo e aprile arrivò l'accelerata: 3-0 al Pescara, 1-0 all'Albinoleffe, 3-1 al Brescia e 2-0 al Livorno. Dodici punti decisivi nella scalata alla salvezza, con il trend che fu interrotto dall'1-1 con l'Empoli. Poi la nuova vittoria contro il Crotone (3-2) e il decisivo successo a Padova (0-2) garantirono all'Ascoli quella straordinaria salvezza. 

Sezione: News / Data: Gio 13 maggio 2021 alle 15:00 / Fonte: Corriere Adriatico
Autore: Redazione TuttoAscoliCalcio / Twitter: @TuttoAscoli
Vedi letture
Print