Sarr 7: Ancora una volta il migliore dei suoi. Personalità e coraggio nelle uscite, reattività e esplosività nelle parate. Guizzante ogni volta che viene chiamato in causa, come nel finale.

Brosco 5.5 : Primo tempo di sofferenza, quando De Luca si butta alle sue spalle è notte fonda. Nella ripresa quando la squadra passa a 4 si trova piu a suo agio.

Corbo 4.5 : A volte titubante, alla fine avrebbe fatto la sua parte se non fosse per quello strafalcione che gli costa rigore e espulsione.

Spendlhofer 6: Il migliore della retroguardia, si adatta a fare prima il terzo a sinistra e poi di conseguenza il terzino sinistro con abnegazione e grande merito.

Cavion 5.5: Volenteroso e tignoso, schierato in un ruolo non propriamente suo, soffre in fase difensiva ma si propone discretamente in fase di appoggio, mettendo alcuni buoni palloni in area.

Buchel 5.5: Ordinato per un tempo, un paio di suggerimenti avanzati che danno un senso alla manovra. Poi l'ingenuità del rosso, rovina la gara.

Saric 6: Si batte e sbuffa per tutta la gara. Getta il cuore oltre l'ostacolo lottando per novanta minuti in ambedue le fasi.

Sabiri 6.5: Tocca tanti palloni, alcuni li sbaglia, altri li gestisce con razocinio, nella ripresa oltre al gol trova anche un pizzico di cattiveria in piu e di concretezza quando c'è da aiutare i compagni.

Kragl 5: Schierato quinto di centrocampo, dimostra di fare fatica a fare tutta la fascia. Meglio nella fase finale, quando viene schierato centrocampista esterno nelle due linee da 4, ma ancora poco per giustificare un'eventuale sufficienza.

Tupta 5: Abulico ed evanescente, da l'impressione di non essere a suo agio da terminale offensivo ma di aver bisogno di un giocatore più fisico vicino a lui.

Cangiano 5.5 : Meglio del compagno di reparto solo per intraprendenza, ma anche lui non era ne nel ruolo ne nella condizione adatta per esprimersi al meglio.

Pucino 6: Subentra dando ordine alla difesa, applicazione e senso logico. Sempre attento nelle diagonali difensive.

Chiricò 6: Entra con lo spirito giusto, rincorre tutti anche toccando pochi palloni è sempre gagliardo.

Pierini 6: Il suo ingresso garantisce centimetri e fisicità. 

All. Bertotto 5: Il pareggio salva la faccia ma non la prestazione. Il 3-5-2 iniziale è poco adatto ai difensori in mezzo al campo, specialmente con Brosco sul centro destra. In mezzo, le ripartenze non sono dettate ne dai movimenti ne dalle giocate, e Kragl non ha gamba  attualmente per fare il quinto. Tanta confusione e poco spirito di gruppo. Anche fisicamente, la squadra non sembra al top. Il suo destino è appeso a un filo.

Sezione: Copertina / Data: Dom 22 novembre 2020 alle 17:27
Autore: Manuel Fioravanti
Vedi letture
Print